Monuments  
 

Il Muro di Berlino

Sezione 12: Da Oderberger Straße, lungo Bernauer Straße, fino a Strelitzer Straße (Edizione 2001-2003)


Strada dei pattugliamenti tra Strelitzer Straße e Brunnenstraße - Clicca per ingrandire l'immagine (38 K) Filare di cespugli e arbusti a Bernauer Straße sull'ex linea di confine - Clicca per ingrandire l'immagine (56 K) Lapide commemorativa per le vittime del Muro nell'area di Swinemünder Straße - Clicca per ingrandire l'immagine (44 K) Piazzola per l'inversione a Bernauer Straße - Clicca per ingrandire l'immagine (26 K) Resti del muro posteriore demolito, Wolliner Straße - Clicca per ingrandire l'immagine (21 K)
karte12
Lampioni e attaccatura del muro posteriore, Swinemünder Straße 20 - Clicca per ingrandire l'immagine (26 K) Barriera rossa e bianca all'altezza del ginocchio, tra Ruppiner e Swinemünder Straße - Clicca per ingrandire l'immagine (34 K) Attaccatura del muro di protezione posteriore e segnalazione rossa e bianca, Schönholzer Straße 18 - Clicca per ingrandire l'immagine (28 K) Montanti di acciaio del muro posteriore a nord di Strelitzer Straße - Clicca per ingrandire l'immagine (31 K) Tracciato del confine a nord di Strelitzer Straße, 1966 - Clicca per ingrandire l'immagine (44 K)
Muro posteriore a est di Brunnenstraße 141 - Clicca per ingrandire l'immagine (65 K) Lapide commemorativa per Ida Siekmann - Clicca per ingrandire l'immagine (65 K) Muro posteriore, resti nel terreno - Clicca per ingrandire l'immagine (65 K)
karte12h Lapide commemorativa Muro posteriore, resti nel terreno Strada dei pattugliamenti Filare di cespugli e arbusti Lapide commemorativa Piazzola per l'inversione Resti del muro posteriore demolito, Wolliner Straße Lampioni Attaccatura del muro posteriore, Swinemünder Straße 20 Barriera rossa e bianca Montanti di acciaio del muro posteriore Muro posteriore
Questo tratto orientale di Bernauer Straße è caratterizzato ancora oggi dal vuoto dell'ex striscia della morte ed anche da un grande numero di resti degli ex impianti di confine, come il muro di protezione posteriore e la strada per i pattugliamenti. La striscia della morte è nata dalla demolizione (avvenuta nei mesi dopo il 13 agosto 1961) di tutta la fitta edificazione del lato sud di Bernauer Straße che appartiene al quartiere di Mitte. I piani terra delle facciate su Bernauer Straße rimasero in piedi fino agli anni settanta; queste facciate vennero demolite solo con l'edificazione del "muro di confine 75". In diversi luoghi sono rimasti visibili i muri di fondazione delle facciate, le entrate e le soglie delle case. Nel terreno i muri di fondazione (Grundmauer GM1) e le cantine delle case demolite (case risalenti alla fine dell'ottocento o all'inizio del novecento) sono conservati in tutta la loro lunghezza come resti archeologici. Lo stesso vale anche per i tunnel di fuga che vennero scavati in diversi punti sotto Bernauer Straße. I loro accessi non sono però più riconoscibili oggi.